Dislessia: come riconoscerne i segnali?

Troppo spesso le difficoltà scolastiche vengono attribuite a pigrizia, svogliatezza, bassi livelli di intelligenza, ma in realtà possono nascondere la presenza di un disturbo specifico dell’apprendimento. È fondamentale, perciò, di fronte a un fondato sospetto di disturbo specifico dell’apprendimento (DSA), effettuare il prima possibile una valutazione approfondita. Un intervento precoce, infatti, permette di attivare supporti scolastici ed extrascolastici volti a migliorare il rendimento scolastico del bambino.

Qui di seguito riportiamo una serie di indicatori (suddivisi per età) che possono orientare insegnanti e genitori nell’individuazione di un possibile disturbo specifico dell’apprendimento. Va sottolineato che queste caratteristiche non rappresentano un indice diagnostico, ma solo un indizio della plausibile esistenza di un Disturbo Specifico di Apprendimento (DSA).

fonte: www.trainingcognitivo.it