Dislessia 2.0: una piattaforma online per diagnosticare la dislessia

Bambini, genitori e pediatri hanno uno strumento in più per contrastare la dislessia: un sito offre una serie di servizi molto utili. Ecco quali

La Fondazione Tim ha sviluppato una piattaforma online finalizzata alla diagnosi precoce della dislessia e la diffusione di strumenti di apprendimento e di metodologie didattiche alternative.

La piattaforma è rivolta ai bambini e ragazzi, alle famiglie e agli insegnanti delle scuole che vogliono essere pronti a riconoscere i segnali di possibili disagi della comunicazione e mettere in campo metodologie inclusive nella didattica.

Screening precoce

Dalla nuova piattaforma Dislessia 2.0 si può accedere anche a Smart@pp, realizzata dall’ISASI-CNR e sviluppata dall’Istituto superiore di sanità in collaborazione con l’Irccs Eugenio Medea – Associazione ‘La Nostra Famiglia’ e l’Università ‘Gabriele D’Annunzio’ di Chieti-Pescara. Si tratta di uno strumento prezioso che permette di compiere, anche in mobilità, uno screening ultra-precoce, così da individuare più facilmente e rapidamente, eventuali segnali di disturbi della comunicazione.

Autovalutazione

Presente nella piattaforma è anche la sezione Dislessia Online, che consente a tutti i dislessici già diagnosticati o sospetti  di ricevere una valutazione della lettura a distanza. Non solo: l’area offre anche un eventuale percorso di recupero online e una sessione finale con verifica dell’apprendimento. Il servizio è stato prodotto da ISASI-CNR e sviluppato dall’Unità operativa complessa di neuropsichiatria infantile dell’ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma.

Vai al sito

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *