Iperattività: pedalare in classe aiuta a rimanere concentrati

Saltellare mentre la maestra parla, alzarsi spesso, essere esuberanti, non riuscire a stare un attimo fermi, sembrano i tratti distintivi di un bambino un po’ vivace, ma anche i classici sintomi che presenta un minore affetto da ADHD (Attention- Deficit/ Hyperactivity Disorder), disturbo da deficit di attenzione/iperattività, che colpisce circa il 6% degli alunni, soprattutto maschi.

Da un’idea di Marlo Leroux, pedagogista canadese, nasce la Bici-Banco, pensata per aiutare gli alunni affetti da ADHD a rimanere concentrati a scuola e durante lo svolgimento dei compiti.

Come? Pedalando, per l’appunto, e dando libero sfogo alla loro iperattività senza essere costretti ad alzarsi continuamente e a interrompere la lezione.

A fine maggio 2015, quattro prototipi di Bici-banco, sono entrati nella scuola primaria di Des Cèdres, a Laval in Canada, la prima a testarne l’efficienza, qui gli studenti sono stati invitati a pedalare per 15 minuti nei loro nuovi banchi durante le normali attività di lettura.

Gli insegnanti canadesi hanno da subito dato risposta positiva all’utilizzo della Bici-Banco, la proposta ha anche sollevato l’interesse di specialisti del settore, come psicoterapeuti e neuroscienziati, che si sono resi disponibili ad osservare i cambiamenti degli alunni con Ahdh dopo un periodo di prova. Un’invenzione pratica, che ha anche il vantaggio di intervenire su un’altra problematica odierna: la sedentarietà dei più piccoli.

fonte: Your Eduaction

 

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *